Archivi tag: storia

Garage Olimpo

Capelli biondi e occhi azzurri. Lo sguardo deciso, determinato, a senso unico. Appena apre bocca, si capisce che ha imparato l’italiano da poco:
“Li tolio la testa? Li tolio la testa e la metto nel frigo?”.
I due prigionieri sono legati e imbrigliati su alcune minuscole seggiole.
Lo guardano impotenti, imploranti, terrorizzati.
“Non esageriamo, dai” dice l’altra persona nella stanza.
Il Biondo parte con un pugno in testa. Poi gli divarica le dita fino al limite.
Un altro pugno colpisce lo sterno. Uno dei due prigionieri ha un sussulto, l’altra sta già piangendo.
“Fermati, fermati, basta!” dice l’altra persona nella stanza guardando il Biondo.
Ma lui vuole andare fino in fondo e farli crollare. “Li buttiamo nela spazzatula?”.
La domanda è accompagnata da un ghigno e da quegli occhi azzurri sgranati.
Si abbassa sui due prigionieri e

Continua a leggere

Annunci

Lo strano caso di Otis Kendall

Era un ufficio molto polveroso. Scartoffie, documenti, bolle di spedizione, graffette, penne, matite, timbri.
Tutto in ordine sparso, mucchi e piccole cataste di carta. L’unico che sapeva orientarsi lì dentro era lui, Otis Kendall.
Le finestre della stanza affacciavano direttamente sul molo.
Da lì Otis Kendall osservava le navi all’attracco, le gru in movimento, le casse di legno e i sacchi di yuta che venivano scaricati proprio davanti alla porta del suo ufficio.
Poi toccava a lui.
Otis si affacciava alla porta, controllava il contenuto del carico, prendeva la bolla di spedizione e vidimava. Prima che la cassa venisse portata via, tracciava le sue iniziali sul legno.
O.K.

Continua a leggere


La ragazza del volo Nice-Tunis

Te lo ricordi ancora. Eravate in fila 8. Volo Air France da Nizza a Tunisi. I tuoi genitori qualche fila più indietro, non c’era posto tutti assieme. Avevi 13 anni e sei capitato in fila 8, a fianco ad una ragazzina di 13 anni. Claire D.
Non ricordi, invece, come avete iniziato a parlare. Ma avete cominciato e non avete più smesso per tutta la durata del volo. Un assurdo slang anglo-franco-italiano vi teneva uniti. Un estraneo non avrebbe compreso nulla ma voi due, tu e Claire D., no. Voi vi capivate alla perfezione. Continua a leggere