Archivi del mese: ottobre 2012

What a Wonderful World

A lui piaceva vederla così. WWW, l’acronimo che apriva tutti gli indirizzi internet,  stava per “What a Wonderful World” e ogni volta che digitava sulla tastiera quelle 3 doppie vù gli sembrava di sentire in sottofondo la voce roca di Louis Armstrong.
Ed era davvero un mondo meraviglioso quello che si apriva sotto i suoi occhi.
Un universo vastissimo, anche se lui ormai si rintanava sempre nel suo cantuccio preferito.
Passava le ore solo su Facebook, tanto tutto confluiva lì, tanto lì potevi esprimere al meglio le tue opinioni e le tue emozioni. Anzi lui non si esprimeva nemmeno più. Si limitava
a scegliere le opinioni degli altri, i suoi cosiddetti amici, le loro storie, i loro racconti, le loro denunce sul malfunzionamento del sistema.
I tasti, i tasti erano al centro del suo mondo. Tanti anni prima era solo il semplice “mi piace”. Sembrava preistoria.
Continua a leggere

Annunci

Mister Rivolta

Lesse le ultime notizie sul suo ipad e decise che il momento era arrivato. Doveva far qualcosa. Più per sé che per il paese nel quale viveva.
Rilesse con attenzione quanto accaduto nelle ultime 24 ore:
nella grande e moderna regione del Nord, un assessore era stato arrestato per aver comprato voti dalla ‘Ndrangheta; nell’altra grande regione, quella della Capitale, il capogruppo di un partito che faceva dell’Onestà e della Legalità la sua bandiera era stato scoperto a intascarsi 700 mila euro pubblici; una grande città del Sud era stata commissariata perché governata dalla mafia.
Erano ormai mesi che andava avanti così, il paese si stava disfacendo sotto i suoi occhi. Sì, il momento era proprio arrivato.
Sarebbe stato lui la scintilla, l’innesco, il piccolo smottamento prima della valanga che tutto travolge. Avrebbe urlato “Che l’inse?” “La comincio?” come Balilla, tre secoli dopo. Continua a leggere