Ojalà

Nel dizionario spagnolo esiste una parola magica: Ojalà.
Ojalà è un vocabolo molto difficile da tradurre. Viene dall’arabo Oh Allah e un po’ come Inshallah si spiega con “volesse il cielo che….”, “spero che….”, “desidero che….” “magari….”.
Ojalà è speranza, sogno, utopia quotidiana, fiducia nel futuro.
Ojalà è anche il nome dello yacht da 36 mila euro al mese, messo a disposizione di Roberto Formigoni dall’intermediario d’affari Pierangelo Daccò.
Su quella lussuosa barca il Presidente della Lombardia avrebbe trascorso liete e sicuramente indimenticabili vacanze.
Il cantautore cubano Silvio Rodriguez ha dedicato a una donna perduta e a questa parola una canzone stupefacente.
Versi che oggi possono essere letti anche in altro modo, osservando proprio il profilo di quel panfilo.

Ojalá se te acabé la mirada constante, 
la palabra precisa, la sonrisa perfecta. 
Ojalá pase algo que te borre de pronto: 
una luz cegadora, un disparo de nieve.

Ojalà che ti si spegnessero sul viso lo sguardo insistente,
la parola precisa, il sorriso perfetto.
Ojalà succeda qualcosa che ti cancelli all’improvviso:
una luce accecante, uno scoppio di neve.

Annunci

Informazioni su Marco Bariletti


2 responses to “Ojalà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: