Parole in prestito

Prendo  in prestito le parole che mi ha mandato un’amica perché a me le parole mancano.

Genova mia.
Così bella e così discreta, questa pioggia ti ha messo a terra e ci ha pulito l’anima.
Hai stretto le braccia intorno al fiume per raccoglierci tutti e non ci sei riuscita. Adesso basta.
Anche se non è ancora finita, è già ora di piangere città mia. Secchi il torrente che ha ucciso senza volere e pianga la città per i figli morti.
Pianga perché mancano, pianga perché sono piccoli, pianga ancora di più perché morti in terra straniera.

Città ti sgrido e ti consolo: sono fiera di te, del tuo schivo e operoso lavoro, delle spalle dei volontari e delle mamme fradice sulle porte delle scuole, dei posti aggiunti a tavola, degli ospedali allagati e a pieno ritmo, delle notizie di bocca in bocca, ma Genova, perché ci hai chiesto questo? Tu così anziana e prudente perché non ti sei accorta?
Ho camminato nel fango e mi sono sentita nuda dentro.
Che queste gocce di pioggia diventino carezze sui tuoi tetti, che queste foglie strappate siano un tappeto sotto i tuoi piedi, che il nostro mare lecchi le tue ferite.
Caterina. 

Annunci

Informazioni su Marco Bariletti


One response to “Parole in prestito

  • Nicolò

    Un resoconto come tanti in queste giornate in cui ancora di più anche se feriti sporchi infangati arrabbiati siamo orgogliosi di essere genovesi ………….

    Sensazioni forti oggi: Ore 9.00 tutti pronti in Piazza Alimonda.. le pale hanno preso il posto delle bandiere, il cuore della Nord, pulsante come sempre, parte per la più corta ma più impegnativa trasferta, via Fereggiano è dietro l’angolo e nemmeno il tempo di arrivarci ci viene incontro una giovane madre con la figlioletta per mano, ci chiede un aiuto, e ricevuta risposta affermativa, scoppia in lacrime. Ci si divide in tanti gruppetti, noi vediamo una piccola cartoleria, uno di quei negozietti dove trovi tutto, dal pennarello, al quaderno, dal biglietto di auguri al libro di scuola.. il classico negozio pieno zeppo di minuteria.
    Entriamo e capiamo subito il dramma.. il locale di vendita era devastato ma il piano sottostante che funzionava da magazzino era un ancora allagato e pieno zeppo di quaderni, album da disegno, libri didattici, decorazioni natalizie pronte per essere messe in vendita e tutto quello che può avere una cartoleria fornitissima… uno sfacelo totale..La figlia alla vista dell’improvvisa “mano” ha esclamato “quanta bella gente” e alla risposta “bella mica tanto”.. ha ribadito “per me siete bellissimi”.. Dopo ore di lavoro il locale sotto la strada è svuotato mentre al piano superiore e sul soppalco le GiRRagazze hanno fornito la preziosa opera di pulitura degli scaffali. Verso le 14 una signora sconosciuta arriva con un tegame di verdure ripiene e i classici frisceu appena fatti!!! Forse la fama dei GiR è arrivata alle sue orecchie e in men che non si dica il cibo era bello che spazzolato.. Il Proprietario ci saluta con un abbraccio e si commuove.. sarà dura per lui riprendere ma nei suoi occhi abbiamo letto la voglia di ricominciare.. In bocca al lupo !!!..Altri locali ci attendono.. altre situazioni drammatiche .. Il quartiere brulica di giovani tutti con la lora bella pala, un secchio ed un cuore infinito.. A tarda sera, salutati gli amici, mi sono diretto in stazione e le sensazioni non erano ancora terminate.. Mi accingo a prendere un caffè nel bar ancora tutto infangato e mentre sono in coda alla cassa un signore anziano dietro di me ha voluto offrirmelo a tutti i costi dicendomi che nel 70 aveva ricevuto quel caffè che mi stava pagando da un anziano di quei tempi e che si sentiva sdebitato!!! .. Ultima sensazione sul treno verso Sestri, io e un gruppo di ragazzi per non sporcare i sedili rimaniamo vicino alle porte, a Principe sale il controllore… facciamo per mostrare i biglietti.. Il controllore risponde con un cenno della mano.. come dire.. tranquilli a voi non lo chiedo.. Stanco morto ma felice mi avvio a casa… GENOVA VIVE ANCORA e finchè i giovani saranno quelli visti oggi lavorare come pazzi non ci sarà catastrofe che potrà piegarla !!! FORZA GENOVA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: